martedì 9 dicembre 2008

4

Bolt

Domenica ho deciso di portare tutta la truppa al cinema. MDL era a letto con l’influenza (che ha fatto il giro di tutti noi, ovviamente...lui è stato l’ultimo a prenderla). Non sono andata al solito multisala perchè da sola con le pesti non me la sentivo, troppa confusione...(se me ne perdo una?), quindi ho optato per il cinema dell’oratorio. Era una vita che non entravo più in un cinema parrocchiale (da quando cioè non era io ad andare all’oratorio) e la prima cosa belle e che lì non si siente puzza di popcorn al burro! La sala non è enorme e ci sono ancora le sedie con la seduta che si ribalta (ma per fortuna non sono più di legno, ma imbottite e non cigolano più come quelle di quando era giovane!), non c’è il posto prenotato e non c’è nemmeno il Dolby super stra urlante. Le patatine, immancabili, costano 0,60 cent e le vende un genitore. Altri due genitori stanno alla bigletteria e tre ragazzi si occupano della proizione. In sala c’erano 20 adulti e 200 bambini...un delirio. È stato un magnifico pomeriggio a dimernsione di bimbo (ma anche di mamma): sono uscita dal cinema davvero felice! Il film?? Oddio, tra patatine, acqua, mamma in braccio e mamma pipì, non è che proprio lo abbia gustato molto ma Mittens è una micetta troppa simpatica!


puoi anche leggere


4 commenti:

fiore_labs 3:49 PM  

Cri.. deve essere stata una domenica bellissima, io adoro queste cose che sanno di paese :-)
un baciotto
Fiore

Amelia 3:15 PM  

belloooooo

Francesca 11:21 AM  

ma che fortuna avere il cinema all'oratorio..........per noi è già tanto avere proprio l'oratorio e ti dico anche che nel mio paese non c'è nemmeno un cinema :( bisogna andare al paese vicino.
Comunque le cose semplici, modeste sono quelle che ci arricchiscono di più.
kiss!

Countrygal 12:57 AM  

..heehee...ci andavo sempre al cinema dell'oratorio nel lontano 1973... sono un dinosauro.....

Fulvia